IN CARTELLONE

INCOMPRESA
Un film di Asia Argento.
Drammatico, durata 103 min. - Italia, Francia 2014.
Con Giulia Salerno, Charlotte Gainsbourg, Gabriel Garko, Carolina Poccioni, Alice Pea.


1984. Aria, nove anni, vive con i genitori e due sorellastre: Lucrezia, figlia di primo letto del padre, e Donatina, figlia di primo letto della madre. Papà è un attore famoso, mamma una celebre pianista, entrambi assai stressati e in continuo litigio fra loro. Aria fatica a trovare il proprio posto in questa scombinata famiglia, anche perché ogni sua iniziativa viene fraintesa e provoca conseguenze negative inaspettate. Quando i genitori si separano, lei fa la spola fra la casa materna e quella paterna, ogni volta venendone cacciata a male parole. E anche il suo innamoramento per un coetaneo che la ignora, così come la sua amicizia con una compagna di scuola, si rivelano esperienze mortificanti.
Incompresa è dichiaratamente (con tanto di citazione filmica) una versione femminile e anni Ottanta di Incompreso - Vita col figliodi Luigi Comencini. Asia Argento, che aveva 9 anni nel 1984, mette in scena una situazione da lei inquadrata come autobiografica - cominciando dalle professioni artistiche dei genitori per concludere con la pettinatura materna, simile a quella di Daria Nicolodi (la cui madre si chiamava Casella, come la Yvonne del film) - descrivendo un disagio esistenziale e un senso di esclusione che appartiene a moltissimi ragazzini di quell'età, e a molti figli di genitori divisi. Quel che è diverso, e poco riconoscibile, è il contesto in cui si svolge l'azione: gli ambienti contemporaneamente opulenti e disordinati, lo stile di vita caotico e totalmente inadatto ad un minore, l'onnipresenza di sigarette, droghe, alcolici.


Categories: , ,